diamo futuro

       alla svolta profetica

      di Francesco

 
             il cantiere del 75° Corso di Studi cristiani

         Assisi 24-28 Agosto 2017

 

 

La Pro Civitate Christiana, fedele alla propria storia che l’ha vista protagonista di dialogo, riflessioni e incontri, propone ad associazioni, gruppi, movimenti e singoli, credenti e non credenti, di riflettere e avanzare progetti tanto alle chiese locali, quanto alla chiesa e alla società italiane, perché la svolta profetica che Papa Francesco ha posto in atto metta radici. Si tratta di tradurre in scelte concrete e durature la proposta di cambiamento che sgorga profetica dal magistero di Francesco. E allora per incarnare “la Chiesa in uscita” chiediamo di iniziare un percorso di riflessione sino ad elaborare proposte di cambiamento da avanzare innanzitutto alla chiesa italiana ma anche alle istituzioni civili sui seguenti temi:

 

-      il modello teologico che emerge dal pontificato di Papa Francesco, ovvero quale immagine di Dio;

-      la chiesa povera per i poveri;

-      l’ecologia integrale;

-      il dialogo ecumenico e interreligioso;

-      le nuove schiavitù.

Ciascuno, a partire dalle proprie competenze, esperienze e sensibilità sul tema, cercherà di elaborare riflessioni e proposte che farà recapitare ad Assisi entro il 15 giugno in modo da poter essere offerte ad alcuni amici che ci aiuteranno nella riflessione dal 24 al 28 agosto pv in occasione della 75ma edizione del Corso di Studi Cristiani presso la Cittadella di Assisi. In quei giorni saranno discusse ed esaminate anche alla luce di suggestioni e provocazioni e, infine, consegnate alla chiesa e alla società italiana sotto forma di linee guida o di proposta articolata che ci aiutino a trasformare in scelte concrete, in prassi, in itinerari formativi…, la ricchezza e la profondità dell’insegnamento di Francesco.

 

Riteniamo che ci sia un popolo vasto che non si rassegna al tentativo di frenare il vento del Concilio e ritiene maturo il tempo per una sua completa applicazione sotto l’egida dell’aggiornamento necessario per questo tempo inedito. Per rispondere soprattutto al grido dei poveri che poi è lo stesso del Vangelo di Cristo.

 

iscrizione (IVA 22% inclusa): € 110,00 - e €90,00 per coniugi, presbiteri, diaconi;
soggiorno: €262,00 in singola; €222,00 in doppia/tripla. La quota comprende vitto e alloggio (dalla cena del 24 alla colazione del 28 agosto);
Inviare la quota di iscrizione (aggiungendo €50,00 di caparra se si richiede l’alloggio) specificando il nome di ciascuno, l’indirizzo (anche elettronico), codice fiscale e/o partita IVA, entro il 10 agosto, tramite vaglia postale a Cittadella Ospitalità/ sez. convegni – via Ancajani 3 – 06081 Assisi (PG);
oppure tramite bonifico bancario intestato a Pro Civitate Christiana al codice IBAN IT15J 05018 03000 000000237465

Foto e Video

*IL LOGO                                                                                                                                    Poiché tutti, uno ad uno, potete profetare; affinché tutti imparino.

Corinzi 14:31

Nella storia della Chiesa ci sono state molte svolte che l’hanno sospinta avanti e a volte hanno invece dato l’impressione di riportarla indietro verso il passato.
 

Nel tracciare le linee di questo logo per il 75° Corso di Studi Cristiani mi ha guidato l’dea che, a ben guardare, tutte le svolte ricompongono il tracciato di un cammino, che punta comunque ‘verso l’alto’, anche quando sembrano ritornare su sé stesse, annullarsi reciprocamente o ingarbugliarsi e che per capire dove porta ogni svolta, nella sua profezia, bisogna darle un futuro.

 

Ho pensato alla metafora di una barca che traversa il mare: quando si compie una virata, non si tratta di un semplice cambio di direzione, perché la manovra richiede che sia modificata l’andatura, la forma delle vele, in un certo senso il modo stesso di navigare rispetto al vento per non farsi sospingere dai capricci del cielo e delle onde, ma anzi, per poter anche risalire il vento stesso.

 

Magari il vento dello Spirito, che alle volte può presentarsi sotto la forma della guida di un pastore dal nome familiare. 

Franco Filograna